Le attività estere

Acea opera all’estero nel settore del servizio idrico in Perù, Honduras, Colombia e Repubblica Dominicana servendo complessivamente circa 9,7 milioni di persone.
Sebbene, in percentuale di consolidamento, le attività estere abbiano un’incidenza contenuta da punto di vista economico-finanziario, si ritiene egualmente utile, per il loro rilievo sociale, fornirne una sintetica descrizione.
Le attività, svolte da società di scopo create in partnership con soci locali e internazionali, sono finalizzate al miglioramento del servizio, in situazioni dove esso è particolarmente carente, nei suoi aspetti tecnici, gestionali, amministrativi e commerciali; in tali circostanze, Acea assicura la formazione del personale e il trasferimento di know-how  all’imprenditoria locale.
Il capitolo offre una breve sintesi delle principali caratteristiche delle società operative e della loro missione nei paesi di riferimento, descrivendo i progetti e le iniziative di rilievo sociale e ambientale.
Presso tutte le società estere partecipate è stato diffuso il nuovo Codice Etico del Gruppo92, edizione 2012, disponibile nel sito web aziendale (www.acea.it), in italiano e in inglese.

Consorcio Agua Azul Sa

Il Consorcio Agua Azul è stato costituito con la missione di produrre acqua potabile per l’azienda idrica locale di proprietà pubblica: SEDAPAL (Servizio acqua potabile e fognatura di Lima). Il Consorcio ha realizzato le infrastrutture necessarie a soddisfare parte del fabbisogno idropotabile della zona nord di Lima, in Perù, utilizzando le acque superficiali e sotterranee del fiume Chillón, e ne manterrà la responsabilità gestionale fino al 2027, anno in cui saranno trasferite allo Stato.
Nel corso del 2012 sono stati prodotti 46,2 Mm3 di acqua potabile, il 2% in meno rispetto al 2011, per effetto della minore disponibilità di acqua superficiale, il cui sfruttamento è diminuito del 7%.

CONSORCIO AGUA AZUL SA - PRINCIPALI DATI SOCIETARI E OPERATIVI

Paese (area)Perù (Lima, zona nord - Cono Norte)
abitanti serviti750.000
clienteSedapal (Servizio acqua potabile e fognatura di Lima, proprietà statale)
fonte di finanziamentocapitale proprio e titoli obbligazionari emessi sul mercato peruviano
durata del contratto07.04.2000 – 18.06.2027
scopo del progettoprogetto BOT (Build-Operate-Transfer) per la costruzione e gestione del sistema di approvvigionamento
idropotabile che sfrutta le acque del fiume Chillón e della falda acquifera sottostante
sociAcea SpA 25,5%, Impregilo International Infrastructure N.V. 25,5%, Marubeni Co 29% , Inversiones Liquidas
S.A.C 20%
n. dipendenti
al 31.12.2012
32
volume d’affari
(in migliaia di euro)
10.894

92 In particolare, l’articolo 3 del Codice Etico del Gruppo (edizione 2012) definisce i Destinatari e la diffusione del Codice: «La disposizioni del Codice sono rivolte a tutte le persone di Acea e delle società controllate: amministratori, sindaci, management e dipendenti, nonché a tutti coloro che operano, in Italia e all’estero, per il conseguimento degli obiettivi di Acea, ciascuno nell’ambito delle proprie funzioni e responsabilità. Le società controllate da Acea ricevono il Codice e lo adottano adeguandolo, ove necessario, alle peculiarità della propria azienda, in coerenza con la propria autonomia gestionale.
I rappresentanti di Acea negli organi sociali delle società partecipate e nelle joint venture promuovono i principi e i contenuti del Codice negli ambiti di rispettiva competenza. L’Azienda si impegna a promuovere la conoscenza del Codice da parte delle persone che operano nella società e degli altri stakeholder affinché i principi e i comportamenti prescritti costituiscano pilastri di una cultura d’impresa ispirata allo sviluppo sostenibile e orientino quotidianamente la condotta aziendale».

Per  quanto  riguarda  l’impegno  socio-ambientale, nel 2012 il Consorcio Agua Azul ha confermato il proprio sostegno ad enti statali (quali la Policia Nacional, le scuole primarie, la compagnia dei pompieri di Carabayllo), a fondazioni senza scopo di lucro (quali associazioni  per  il  recupero  dei  tossicodipendenti)  e ad associazioni locali di contadini, con cui condivide l’utilizzo dell’acqua della Valle del Chillón. Inoltre, per i servizi di giardinaggio e mensa il Consorcio si è avvalso di piccole società locali, a conduzione familiare, offrendo opportunità di lavoro ad imprese della zona. Per contrastare il diffuso fenomeno dell’abbandono scolastico ha distribuito materiali didattici (935 kit scolastici, 30% in più rispetto all’anno precedente) a scuole primarie e asili della zona. Anche quest’anno gli zaini distribuiti sono stati realizzati con materiale plastico riciclato e sono stati contraddistinti da frasi stampate che promuovono il corretto uso della risorsa idrica e il rispetto dell’ambiente. Il Consorcio ha inoltre ospitato, presso le proprie strutture, studenti superiori, universitari e neolaureati offrendo loro un periodo di praticantato. Inoltre, anche nel 2012 è stata realizzata la fase pratica del corso regionale sul funzionamento degli impianti a filtrazione rapida, a cui partecipano ogni anno laureati provenienti da diversi paesi latinoamericani.
Rispetto alla gestione delle risorse umane, il Consorcio ha erogato 1.646 ore di formazione, che hanno in particolare riguardato tematiche ambientali e soprattutto relative alla sicurezza sul lavoro. A questi corsi ha preso parte anche il personale dei contrattisti.
In occasione delle festività sono stati organizzati eventi sociali che hanno coinvolto le famiglie dei dipendenti, così come i dipendenti delle società che prestano i propri servizi al Consorcio. Giocattoli e dolciumi sono stati inoltre distribuiti ai figli dei dipendenti così come ai bambini delle scuole locali e ai figli della polizia locale.
Il Sistema di gestione della sicurezza sul lavoro è stato aggiornato in ottemperanza alla nuova normativa in materia (Decreto Supremo n. 005-2012-TR), mentre il Consorcio Agua Azul è già in possesso di un Sistema integrato qualità e ambiente certificato secondo le norme UNI EN ISO 9001:2008 e 14001:2004.

Aguas de San Pedro Sa

Aguas de San Pedro (ASP) è titolare di un contratto trentennale per la gestione del servizio idrico integrato nella città di San Pedro de Sula, in Honduras. La società ha avviato un programma di interventi per il potenziamento e il miglioramento del servizio idrico che prevede la copertura totale della città, con un servizio idrico continuo, e la realizzazione di opere per la raccolta e la depurazione degli scarichi fognari. Nel 2012 il numero di utenti serviti è stato di circa 106.133, di cui il 73% forniti di contatore. La copertura del servizio idrico potabile ha raggiunto il 99% e quella del servizio fognario l’83% della popolazione. La produzione di acqua è stata di 82,7 Mm3, proveniente per il 54% da pozzi.

AGUAS DE SAN PEDRO SA – PRINCIPALI DATI SOCIETARI E OPERATIVI

Paese (area)Honduras (San Pedro Sula)
abitanti serviti500.000
clienteAmministrazione municipale
fonte di finanziamentocapitale proprio e prestiti da banche commerciali
durata del contratto01.02.2001 – 01.02.2031
scopo del progettoconcessione del servizio idrico integrato della città di San Pedro de Sula
sociAcea SpA 31%, IREN SpA 30%, Astaldi SpA 15%, Ghella SpA 15%, Three Comercial 5%, C.Lotti & Associati 4%
n. dipendenti
al 31.12.2012
416
volume d’affari
(in migliaia di euro)
21.136

La società ha portato avanti nel 2012 le iniziative di sostegno sociale e l’impegno per la salvaguardia dell’ambiente, dedicandosi in particolare alla conservazione della Riserva Naturale El Merendon, dichiarata zona di salvaguardia per il prelievo di acqua per San Pedro Sula. Nella zona sono stati realizzati vari interventi tra cui il rimboschimento “Merendon”, avviato nel 2004 e in progressivo avanzamento; l’implementazione di campagne per la protezione dagli incendi; la costruzione di un sistema di serre per la coltivazione di mais e fagioli, utilizzato da 11 donne delle comunità locali per garantir loro maggiori ricavi ed incentivare una coltivazione a minore impatto ambientale; la donazione di 180 pali per l’installazione di una rete elettrica rurale a beneficio di 7 comunità locali. Molte le iniziative in favore dei dipendenti, come l’assegnazione di borse di studio a lavoratori e figli dei dipendenti con un basso livello salariale, i contributi per l’acquisto di libri e materiali scolastici, i corsi di formazione su temi tecnici e amministrativi. Inoltre, per garantire una miglior assistenza medica, è stato allestito all’interno delle strutture aziendali uno studio medico, affiliato al Sistema Sanitario Nazionale. Nel 2012, il sistema è stato oggetto di un audit da parte dell’Istituto Hondureño de Seguridad Social, risultando tra i 10 migliori studi medici allestiti da aziende private del Paese. Durante il 2012 sono state realizzate visite mediche, campagne informative sulla prevenzione di infermità importanti e campagne di vaccinazione (contro l’influenza l’epatite A e B, tetano etc) rivolte ai dipen- denti e ai loro familiari.
Infine, per favorire l’integrazione e la socializzazione in azienda, in occasione delle festività sono stati organizzati eventi ricreativi a cui hanno partecipato i dipendenti e le loro famiglie.
Nel corso del 2012 la società ha proseguito l’iter di certificazione  del  laboratorio  secondo la norma ISO 17025:2005, mentre in novembre ha ottenuto la Certificazione del Sistema di Gestione della Qualità, secondo la norma ISO 9001:2008.

Acea Dominicana SA

Acea Dominicana si occupa della gestione commerciale del servizio idrico nelle zone settentrionali e orientali di Santo Domingo, nella Repubblica Dominicana. Le attività comprendono la gestione del rapporto con i clienti, del ciclo di fatturazione e dei preventivi, l’istallazione di nuovi contatori e la direzione dei lavori relativi ai nuovi allacci. Il progetto costituisce uno dei primi esperimenti di partecipazione privata ai servizi idrici nella Repubblica Dominicana.

ACEA DOMINICANA SA – PRINCIPALI DATI SOCIETARI E OPERATIVI

Paese (area)Repubblica Dominicana (Santo Domingo, zone nord ed est)
abitanti serviti1.500.000
clienteCorporación del Acueducto y Alcantarillado de Santo Domingo (CAASD)
durata del contratto01.10.2003 – 01.10.2016
scopo del progettogestione commerciale del servizio idrico
sociAcea SpA 100%
n. dipendenti
al 31.12.2012
134
volume d’affari
(in migliaia di euro)
2.892

Anche nel 2012 Acea Dominicana ha proseguito la campagna di sensibilizzazione della popolazione finalizzata alla valorizzazione della risorsa idrica e al riconoscimento dell’importanza del pagamento del servizio.
Il numero di dipendenti al 31.12.2012 è stato di 134 con un’elevata incidenza del personale femminile (41% sul totale). Con riferimento alla gestione del personale, Acea Dominicana opera in ottemperanza alla normativa prevista dal Diritto del Lavoro e Sociale Dominicano, adottando politiche aziendali volte a salvaguardare i diritti e la dignità dei lavoratori. In coerenza con questo approccio inoltre è stata stipulata una polizza di assicurazione sanitaria privata e predisposto un fondo accantonamento di fine rapporto, entrambi non obbligatori nella Repubblica Dominicana.

Aguazul Bogotà SA ESP

Aguazul Bogotá si occupa della gestione commerciale del servizio idrico e delle reti di distribuzione di Bogotà, in 3/5 della capitale della Colombia. Le attività includono la gestione dell’intero ciclo di fatturazione, le attività di customer care, compreso il call center, l’esercizio e la manutenzione ordinaria e straordinaria della rete idrica, il pronto intervento, la ricerca delle perdite e il controllo della qualità del servizio. Il 2012 è stato l’ultimo anno di gestione del contratto firmato nel 2008. L’amministrazione pubblica ha infatti manifestato la volontà di internalizzare nuovamente le attività svolte da gestori privati sin dal 2003.

AGUAZUL BOGOTÀ SA ESP– PRINCIPALI DATI SOCIETARI E OPERATIVI

Paese (area)Colombia (Bogotà, zone 1, 2 e 5)
abitanti serviti4.500.000
clienteEmpresa de Acueducto y Alcantarillado de Bogotà (EAAB)
durata del contratto02.01.2003 – 31.12.2012 (due contratti)
scopo del progettogestione commerciale del servizio idrico, esercizio e manutenzione delle reti di distribuzione
sociAcea SpA 51%, Gruppo Emdepa 29%, V. Cavalli 10%, L.E. Belalcazar 10%
n. dipendenti
al 31.12.2012
930
volume d’affari
(in migliaia di euro)
32.739 (*)
(*) include il 60% dei ricavi Consorcio AZB-HCI

Nel 2012 l’azienda ha proseguito il suo impegno a favore della cittadinanza, in particolare delle comunità locali più disagiate, tramite l’organizzazione di incontri e la partecipazione ad eventi organizzati dalla municipalità, nel corso dei quali i cittadini sono stati informati dei diritti e doveri legati al servizio idrico, educati alla lettura e comprensione della fattura e supportati nella soluzione dei problemi ad esso connessi. Sono state inoltre realizzate attività finalizzate alla salvaguardia dei corpi idrici della città ed al loro corretto uso così come al corretto uso del sistema di raccolta delle acque meteoriche, al fine di ridurre inondazioni ed altri problemi legati alle abbondanti piogge.
Nel corso dell’anno Aguazul Bogotá ha ospitato 73 studenti, tra cui 12 universitari, che hanno svolto presso l’azienda il periodo di pratica definito nell’ambito di accordi con il Servizio Nazionale di Apprendimento (SENA) del Ministero di Protezione Sociale.
La gestione delle risorse umane ha previsto anche nel 2012 l’impiego di manodopera non specializzata residente nelle zone di servizio, con l’obiettivo di contribuire allo sviluppo delle aree maggiormente disagiate. Sono stati erogati nell’anno corsi di formazione in differenti ambiti come l’informatica, la sicurezza sul lavoro e il sistema di gestione della qualità, oltre a tematiche inerenti il servizio idrico, per un totale di 5.250 ore di formazione e 420 ore di formazione per i neoassunti. Anche nel 2012 sono state organizzate attività sportive e ricreative che hanno coinvolto i dipendenti e le loro famiglie.
Aguazul Bogotà ha un Sistema di Gestione della Qualità certificato secondo la norma ISO 9001:2008. In azienda è inoltre operativo un Sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro e di salvaguardia ambientale.

Consorcio Aguazul Bogotà-HCI

Aguazul Bogotà e il Gruppo peruviano HCI hanno costituito il Consorcio AZB-HCI che si è aggiudicato il contratto di gestione dei servizi commerciali della zona nord di Lima, in Perù. Il contratto, con decorrenza 1° luglio 2010, ha durata triennale e comprende la gestione del ciclo di fatturazione, la manutenzione dei contatori, l’aggiornamento del data base dei clienti e l’installazione, entro i primi due anni di gestione, di nuovi contatori.
Nel corso del 2012 è terminata l’attività di installazione di contatori, per un totale di 270.690 nuovi contatori istallati.

CONSORCIO AZB-HCI (CONAZUL) – PRINCIPALI DATI SOCIETARI E OPERATIVI

Paese (area)Perù (Lima, zona nord)
abitanti serviti2.500.000
clienteSedapal (Servizio acqua potabile e fognatura di Lima, proprietà statale)
durata del contratto01.07.2010 – 30.06.2013
scopo del progettogestione commerciale del servizio idrico e installazione dei contatori
sociAguazul Bogotà 60%, Gruppo HCI 40%
n. dipendenti
al 31.12.2012
377
volume d’affari
(in migliaia di euro)
12.950 (*)
(*) incluso al 60% nei ricavi di Aguazul Bogotà.

Il Consorcio ha realizzato anche nel 2012 campagne di sensibilizzazione sul valore della risorsa idrica e l’importanza della misura dei consumi presso la popolazione residente nella zona di servizio.
Con riferimento alla gestione del personale, composto da 377 persone nell’anno, il Consorcio rispetta la normativa prevista dal Diritto del Lavoro e Sociale peruviano e adotta politiche aziendali volte a salvaguardare i diritti e la dignità dei lavoratori.