Gli oneri esterni consolidati

Nel 2012 i costi esterni consolidati del Gruppo sono circa 2,63 miliardi di euro, in contenuto aumento rispetto ai 2,60 miliardi di euro del 2011 (+1,4%). Gli oneri più rilevanti, pari a circa 2,08 miliardi di euro (2,03 miliardi nel 2011), sono quelli della filiera dell’energia e del gas. Seguono i costi per servizi, pari a 333,1 milioni di euro, sostanzialmente invariati. Nell’anno in esame si riducono i costi delle materie, da 104 a 62,4 milioni di euro, per il minore fabbisogno legato ai pannelli fotovoltaici. Aumentano invece gli oneri di gestione, da 36 a 51,6 milioni di euro, principalmente per due episodi: la conferma da parte del Consiglio di Stato della sanzione comminata dall’Antitrust ad Acea e Suez Environnement, per intesa restrittiva della concorrenza nella gara per l’ingresso nella società idrica Publiacqua, e i maggiori versamenti IMU.

Il seguito del capitolo illustra invece gli approvvigionamenti di beni, servizi e lavori, che nel 2012 hanno avuto un costo complessivo di 518 milioni di euro, gestiti dalla Funzione di corporate Acquisti e Logistica, per diverse società del Gruppo (vedi Perimetro di riferimento 2012 del paragrafo dedicato).